Per la Siria siamo tutti Barbanera

Immagine

Comunicato dell’Associazione Culturale Zenit in merito ad una certa malafede

E’ di ieri una riflessione degli attuazionisti italiani (si lo sappiamo non fate quelle facce non sappiamo nemmeno noi cosa siano) dove sottolineano come la causa siriana sia strumentalizzata dai fascisti, categoria nella quale include noi, gli amici di Rinascita e di Sempre Domani.

Nessun dubbio sulla nostra fede politica e spirituale, qualcuno invece lo solleviamo sulla strumentalizzazione, di fatto mai esistita da parte di nessuno di noi, anche perché assicuriamo agli attuazionisti che non ne stiamo traendo alcun vantaggio, semmai il privilegio di lottare per una causa giusta affianco ad un popolo e ad una comunità, quella siriana, assolutamente impeccabile, generosa, simpatica, solare e colorata.

Ci viene mossa l’accusa di non sostenere una lotta di classe, sia a noi ed evidentemente a Soso e a tutti i patrioti siriani, bè magari considerare l’aspetto di classe, che noi personalmente da corporativisti rifiutiamo, in una guerra d’aggressione imperialista risulterebbe un pochino fuori tema.

Sottolineiamo inoltre che non solo ne noi, ne Rinascita ne Sempre Domani, ne nessun altro, sta cercando di monopolizzare una lotta che da principio è stata aperta a tutti gli uomini liberi che sostenevano la Siria e il suo legittimo governo, movimento nel quale ci risulta eravate presenti anche voi e dal quale voi siete usciti senza che noi ponessimo alcuna questione, o alcun atteggiamento intimidatorio; mai sono state portate bandiere “politiche”, mai è stato posto un “cappello”, mai si è cercato di isolare qualcuno per la propria fede politica, e a dimostrazione ci sono gli amici di Stato e Potenza o l’On. Fernando Rossi, che certo fascisti non sono e che continuano con piacere reciproco a manifestare al fianco di tutti i siriani e gli italiani sostenitori di Assad.

Tuttavia un’intuizione, magari involontaria, il delirante comunicato del topolino che pensava di essere elefante ce l’ha, ed è nella definizione di “operazione Barbanera”, si noi siamo tutti Barbanera, siamo tutti pirati, siamo liberi, in tutta Italia e in tutta Europa abbiamo manifestato e manifesteremo perché la causa siriana è la causa dei popoli liberi che si ribellano al maledetto potere dell’usura.

Voi se volete, sapete dove siamo e dove saremo, dovesse venirvi voglia di (ri)unirvi a noi questo sabato siamo a Firenze.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Per la Siria siamo tutti Barbanera

  1. fabio ha detto:

    sempre i soliti antifa’… vedono fantasmi ovunque, pure dove non ce ne sono… ANCORA CON QUESTA LOTTA DI CLASSE, SUPERATA DALLA STORIA, anzi storicizzata, come dicono loro stessi… che palle…
    siamo nel terzo millennio e non se ne rendono conto. il mondo va avanti e loro ancora co’ sta lotta di classe… CHE PALLE…
    ma quando capiranno che le classi non esistono ma ESISTONO I POPOLI?
    ZENIT TI PREGO SPIEGAGLIELO TU CHE NUN CE LA FACCIO PIU’ A LEGGERE STE COSE…

  2. e cosa dovremmo dire noi, che è da Damasco che tra Grimaldi, Ricucci e Monti ci rompono gli attributi con le loro minchiate antifasciste del divide et impera…se volete farvi 2 risate, qui:
    http://syrianfreepress.wordpress.com/2012/09/21/video-manifestazione-per-la-siria-sovrana-laica-socialista-roma-2092012/
    a fondo pagina

  3. Lo sappiamo bene, voi avete fino ad ora svolto un lavoro preziosissimo e ovviamente quattro sfigati cercano di mettere tutti in difficoltà…ma quando sei sfigato sei asino e se sei asino puoi solo ragliare…Lunga Vita alla libertà Siriana 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...